OMNIA AB UNO. L'ARTISTA COME SCIAMANO ED ETNOGRAFO

In mostra

Omnia ab Uno. L’artista come Sciamano ed Etnografo" è una mostra che si concentra sulla relazione tra parole (mantra e codice simbolico d’illuminazione), immagini ed oggetti nel campo artistico e scientifico contemporaneo basato sull'esperienza sciamanica. Il contesto delle opere d'arte è il buddismo tibetano, il patrimonio pre-colombiano sudamericano e le forme simboliche con origini sciamaniche come il camminare in cerchio, la vibrazione dei tamburi, la ripetizione di parole e immagini e la trasformazione della natura. Il percorso espositivo, sul concetto di artista come Etnografo di Hal Foster, include opere video, una collezione di praying flags con mantra scritti (simbolismo di Kailas), disegni, oggetti sciamanici e animistici originali e pitture, schizzi, disegni, thangka tibetani. I visitatori saranno invitati a partecipare ad uno stato di coscienza meditativo in cui, secondo il Buddhismo tibetano, l'energia divina (lha tibetano) è incarnata nelle immagini, negli oggetti o nello spazio fisico creati.
La personale esperienza di ricerca - di artisti e studenti - del principio di incarnazione del divino in un'opera d'arte e il concetto di immagine, spazio e corpo umano sono uniti in una parola-numero, uno, secondo l'aleph di borges; punto all'infinito, che stabilisce la simultaneità di spazio e tempo.

Info

Orario di apertura:

Dom ore 11.00·13:00 | 16.00·19.00
INGRESSO LIBERO

visite guidate: Dom 25.03 ore 16:00 | Mar 01.05 ore 11:00 - 16:00 e a richiesta scrivendo a neo@neoassociazione.org o telefonando al +39 347 2713500


WORKSHOP

In occasione della mostra 'Omnia Ab Uno. L'artista come sciamano ed etnografo', Neo associazione propone un workshop interamente gratuito di tre giorni a cura del curatore, Josip Zanki, e Gintautas Mažeikis.
Tre giorni ricchi di occasioni e punti di confronto e di incontro.

Maggiori informazioni QUI.